Progetti

Antonio Onorato NEW QUARTET

Antonio Onorato New Quartet, una nuova interessante formazione (con il pianista/tastierista salernitano Alessandro La Corte e i napoletani Giuseppe Arena al basso e Mario De Paola alla batteria) che porterà in tour il caratteristico sound solare mediterraneo del chitarrista partenopeo. Questa volta si riparte dai suoni del primo album “Gaga” fino ad arrivare a “Vesuvio Blues”, passando dalle atmosfere brasiliane agli indiani d’America, dal jazz al rock-blues, ma con la tradizione melodica napoletana sempre nel cuore.

Toninho Horta & Antonio Onorato

Il sodalizio artistico tra Antonio Onorato e Toninho Horta, “Il re dell’armonia”, (definito così da Carlos Antonio Jobim) nasce nel 2000 e la loro amicizia è sugellata già nel cd Un grande Abbraccio di Onorato.

Esattamente dieci anni dopo, iniziano a registrare un cd in duo in cui la musica di Onorato si fonde con quella di Horta e viceversa; il lavoro, From Napoli to Belo Horizonte, che è il titolo dell’ album, racchiude brani originali dei due artisti, ma, anche brani classici della tradizione napoletana e mineira che si incontrano creando un collegamento forte tra le due culture, apparentemente così lontane, ma a livello musicale, così vicine ed assonanti. L’album è distribuito in Italia, in Brasile e in Giappone.

Antonio Onorato Trio

“Con questo progetto, Onorato traccia un percorso che non lascia dubbi. L’orizzonte è quello afroamericano, ma vissuto sulla scorta di una serie di farciture indigene che colorano il suo mainstream di memorie tarantellesche o di fughe saracene, che si lasciano ingoiare dall’ onnivora potenza improvvisativa del jazz che come araba fenice risorge sempre dalle proprie ceneri.”

Percorrendo i suoi 25 anni di carriera e alcuni tra ii suoi più famosi cd, il virtuoso della chitarra proporrà brani della sua discografia, con la sua Gibson 175, con la chitarra acustica, classica e con la breath guitar. Ad accompagnarlo in questo viaggio tra i sapori mediterranei e i colori dell’ Africa, delle Americhe e del Medio-Oriente, ci saranno Angelo Farias al basso e Mario De Paola alla batteria.

Antonio Onorato Guitar solo
13164016992343_1350452678308101_7335670127287898015_o

Guitar Solo è un viaggio introspettivo in giro per il mondo, nei paesi dove Antonio Onorato ha portato la sua musica e dove si è confrontato con le diverse culture su un piano paritetico di reciproco scambio umano e di arricchimento. Questo viaggio musicale parte da Napoli, per approdare oltre l’ America, l’ Africa e il Medio-Oriente, per poi ritornare al sud Italia, dove il musicista ha origine.

Percorrendo i suoi 25 anni di carriera, Antonio Onorato propone brani della sua discografia e anche qualche rilettura in chiave molto personale di temi della tradizione classica napoletana e non solo.

Il concerto, ricco di colori e suoni che si intersecano con immagini, attraverserà i 5 continenti , vedendo l’integrazione di diverse culture, da quella classica mitteleuropea fino a quella indiana.
L’atmosfera sarà creata anche grazie alle sue “chitarre speciali”: La classica Ovation, la sua acustica “guitar Angel” Variax line 6, che fungerà anche da Sitar e la “breath guitar” Yamaha G10. Le accordature particolari impiegate, molte di queste inventate dal musicista stesso, renderanno il suono unico e riconoscibile così com’è sin dagli esordi.

Italian Jazz Guitars

Antonio Onorato, Gigi Cifarelli, Fabio Mariani: tre tra i più importanti chitarristi di jazz italiani insieme in un progetto musicale straordinario…

  • Antonio Onorato, Fabio Mariani, Gigi Cifarelli, Guitars
  • Maurizio Rolli, Basso
  • Matteo Frigerio, Drums
Onorato - Cannon - De Paola

Il progetto Onorato-Cannon-De Paola getta un ponte tra Napoli e New York, tra la tradizione melodica mediterranea/partenopea e quella afroamericana.
Antonio Onorato, poliedrico chitarrista jazz e compositore nonchè esponente di spicco del NEAPOLITAN POWER, corrente musicale nata a Napoli e rappresentata da musicisti tra i quali Pino Daniele, James Senese, Tullio de Piscopo, incontra l’eminente contrabbasso di Gerald Cannon, considerato erede naturale di Ron Carter e attuale membro della band di Mc Coy Tyner, leggendario pianista di John Coltrane.
I due jazzisti saranno supportati dal raffinato ma potente drumming di Mario De Paola, uno dei migliori batteristi italiani.

  • Antonio Onorato, guitar, breath guitar
  • Gerald Cannon, double bass
  • Mario De Paola, Drums